Categorie
Investimenti

Come sono andati i mercati finanziari nel 2018.

I mercati finanziari nel 2018 hanno lasciato tutti a bocca aperta e amara, specialmente nel finale….

Per assurdo, solo chi ha lasciato i soldi su conto corrente o su linee vincolate con tassi di rendimento allo zero virgola, possono sorridere o quanto meno non piangere.

Ve lo diciamo con parole semplici, senza tanti sfronzoli tipici dei giornali che devono tenere un certo contegno…

No, qui su https://bancatascabile.it diciamo come è andata nel bene e .. nel male.

Ma facciamo una rapida carrellata di quello che è successo in questo anno appena concluso.

Partiamo da casa nostra: L’italia. con la i minuscola, visto il risultato…..

FTSEMIB40

Il nostro indice domestico più conosciuto, il FTSE MIB 40, chiude l’anno 2018 con un bel -16,15% rispetto alla chiusura del 2017!!! Si avete capito bene, ha lasciato sul terreno il 16,15%!!!

Pensate che il 2 Gennaio apri’ a 21898,70 punti per arrivare a ben 24544, 30 punti lunedì 7 maggio. Quando l’anno sembrava procedere per il meglio, è iniziato il declino, fino al minimo del giovedì 27 dicembre a 17914 punti per poi concludere venerdì scorso 28 dicembre a 18324 in leggero recupero.

S&P500

Se passiamo al mercato più conosciuto e guardato, nel Stati Uniti lo S&P500 ha lasciato sul terreno “solo” il 6,24%. Ha aperto il 2018 a 2683,73 punti per arrivare al massimo di Venerdi’ 21 settembre a 2940,91 per poi ripiegare drasticamente verso il minimo del 26 dicembre, prima della leggera risalita di fine anno con chiusura a 2506,85 punti.

DAX30

E la Germania? Il simbolo della sicurezza, della rigidità, della perfezione?

La terra della Merkel ha perso il 18,26%!

A differenza dell’Italia, ha raggiunto il suo massimo annuale a 13596,90 ad inizio 2018 e precisamente il martedì 23 gennaio. Da quel momento l’indice tedesco si è mosso a zig zag per arrivare in discesa verso fine anno toccando il minimo di 10279,20 il 27 dicembre prima di tirare il collo verso l’alto negli ultimi giorni, riuscendo a chiudere a 10559 punti con una perdita di 3317 punti dall’anno precedente.