Categorie
POS Servizi per Aziende

POS obbligatorio dal 30 giugno 2022 per queste categorie.

Scatta l’obbligo del POS per le partite iva ed i professionisti.

Per chi non si adegua e non accetta pagamenti elettronici scatta la sanzione.

Obbligo del POS per artigiani e commercianti, ristorazione, bar e professionisti

Tra le categorie con partita iva, obbligate ad avere il POS, ovviamente i commercianti, anche ambulanti, gli artigiani (anche per servizi fuori sede).

Anche i ristoratori, i baristi.

Ma non vengono tralasciati neanche avvocati, commercialisti, medici e dentisti.

Una sanzione di 30 euro + il 4% dell’importo dello scontrino per chi è sprovvisto o non utilizza il POS.

Probabilmente non sarà questa sanzione a far cambiare idea a chi non ha ancora provveduto ad adeguarsi, ma per il momento questo è quello che è previsto.

Molte associazioni di categoria hanno prontamente reagito chiedendo immediata riduzione delle commissioni per transazione.

Il Codacons ritiene corretta l’applicazione delle sanzioni per chi non vuole adeguarsi ma allo stesso tempo chiede l’abbassamento delle commissioni

Nel frattempo è tornato al 30% il Bonus POS sul monte commissioni applicate all’esercente trasformato in credito di imposta.

Quale apparecchio POS acquistare?

Ci sono diverse tipologie di POS: alcune collegate all’istituto dove le aziende hanno il conto, che viene offerto come servizio aggiuntivo.

Altri, piu’ economici, che vengono offerte da aziende esterne che offrono il servizio agganciando il conto corrente indipendentemente dalla banca dell’esercente.

error

Condividi BancaTascabile per primo!