Sei un cattivo pagatore? Scoprilo gratuitamente in questo modo.
Home BlogFinanziamentiSei un cattivo pagatore? Scoprilo gratuitamente in questo modo.

Sei un cattivo pagatore? Scoprilo gratuitamente in questo modo.

Sei un cattivo pagatore? Ti hanno rifiutato un prestito?

Ma cosa significa essere un Cattivo Pagatore?

Se hai richiesto un finanziamento e te lo hanno rifiutato, potresti essere segnalato in CRIF come CATTIVO PAGATORE.

Essere un cattivo pagatore vuol dire ad esempio aver pagato rate in ritardo in modo continuativo.

Le finanziarie, non vedono di buon occhio un debitore che salta il pagamento delle rate (anche se poi le paga) e questa segnalazione le mette in guardia, abbassando il tuo merito creditizio e molto spesso rifiutando la concessione del prestito.

Cosa sono le Centrali rischi e perché hanno i miei dati?

Le centrali rischi (CRIF, CTC, Experian, Cerved, ecc.ecc.) sono società private (ne esistono anche pubbliche), che operano come sistema informativo sull’indebitamento della clientela verso banche e società finanziarie.

Queste informazioni sui debiti dei clienti verso gli intermediari, vengono registrate ad esempio, ogni qualvolta viene richiesto un prestito, oppure quando il prestito viene erogato, oppure quando ci sono segnalazioni di ritardi, o durante l’aggiornamento mensile dei saldi.

Che differenza c’è tra CRIF e EURISC?

Crif è la società, EURISC è il sistema informativo di CRIF.

Per quanto tempo rimangono i dati all’interno delle Centrali Rischi?

cattivo pagatore - tempi di conservazione dei dati in crif

Come cancello i miei dati in CRIF?

DATI POSITIVI: Non è una buona idea cancellare dati positivi (rimborsi senza ritardi, estinzioni, ecc.ecc.), prima della loro naturale cancellazione (36 mesi), perché per le finanziarie, sapere che hai richiesto e pagato ed estinto regolarmente un prestito, indica che sei un “buon cliente”.

DATI ERRATI: Se dovessero essere registrati dati obsoleti relativi a posizioni saldate ma che non risultano tali, o dati non conformi al vero, bisogna richiedere la modifica, allegando documentazione dell’intermediario che attesti la chiusura del debito (liberatoria).

Ma come posso verificare quali dati, che mi riguardano, sono all’interno di queste Centrali Rischi?

E’ sufficiente andare sul sito di queste Centrali e seguire le istruzioni indicate. Indicando la propria mail, il report arriva in poco piu’ di una settimana.

Compila il Modulo di richiesta CRIF

Nel caso della CRIF si può compilare il modulo per persone fisiche e aziende,  direttamente online (cliccando qui) e seguendo le istruzioni, in pochi giorni saprai tutto riguardo alla tua posizione, direttamente in e-mail o via fax o via posta tradizionale.

Mi è arrivato il report di CRIF e non sono segnalato

Se dal tabulato ricevuto non risultano rate in ritardo (leggi bene le istruzioni indicate, per una corretta lettura del tabulato), allora se non ti concedono un prestito, il motivo è un altro.

Potrebbe essere un problema legato al rapporto rata/reddito, oppure al tipo di attività svolta (ad esempio un lavoratore dipendente a tempo indeterminato ha un grado di appeal maggiore rispetto ad uno a tempo determinato. Un lavoratore dipendente, a parità di reddito, ha maggiore appeal di un imprenditore.